Carta di credito clonata dalla Val di Non a Napoli: denunciati tre bagarini

Hanno clonato la carta di credito di una signora della Val di Non per poi utilizzarla nelle "trasferte" per concerti e gran premi. Ennesima denuncia per i tre pregiudicati

Da Napoli fino a Monza ed a Torino per rivendere biglietti acquistati online al doppio del prezzo, e pagandosi la "trasferta" con una carta di credito clonata da quella di una signora della Val di Non. E' intricata la storia raccontata dai carabinieri della Compagnia di Cles che ieri hanno denunciato tre bagarini per uso illecito di carta di credito. Le indagini sono partite dalla filiale della cassa Rurale che aveva rilasciato la carta di credito: evidentemente c'erano delle spese non attribuibili alla titolare del conto.

A spendere erano in realtà i tre bagarini: in un albergo di Monza, dove si trovavano per rivendere a prezzi gonfiati i biglietti del Gran Premio acquistati online, hanno pagato con la carta di credito fasulla. Ad incastrarli è stato il controllo incrociato tra i dati della carta di credito e quelli dei documenti d'identità lasciati alla reception. Quanto ai biglietti comprati online e poi rivenduti i tre sembravano essere dei veri esperti: oltre al Gran Premio avevano acquistato anche diversi biglietti del concerto degli U2 a Torino. Delinquenti abituali, secondo i carabinieri della Stazione di Malè che hanno condotto le indagini, che hanno depositato l'ennesima denuncia a carico dei tre.

Potrebbe interessarti

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

  • Alzheimer, nasce la Carta dei Diritti per chi si prende cura di un familiare

I più letti della settimana

  • Incidente mortale con la moto a Dimaro

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Schianto contro un camion sul rettilineo: muore motociclista

Torna su
TrentoToday è in caricamento