menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I carabinieri scoprono un carico di amianto abbandonato in campagna

La collaborazione dell’elicottero dall’alto e delle pattuglie da terra ha permesso di individuare, in un vigneto, un cumulo di onduline in amianto, alcune caricate proprio su un rimorchio agricolo

Dalla metà mattinata di ieri (sino a dopo pranzo) i carabinieri di Rovereto sono stati impegnati un servizio coordinato di controllo del territorio (impiegati complessivamente una 15ina di militari della Compagnia) oltre ad un elicottero del 3° Elinucleo Carabinieri di Bolzano ed a personale del NOE di Trento. Nel corso del servizio, concentratosi su Rovereto, sono stati fermati e controllati più di 50 mezzi, un centinaio di persone (16 stranieri), controllati alcuni esercizi commerciali e diversi soggetti sottoposti a misure (es. arresti domiciliari). Elevate alcune contravvenzioni per infrazioni al codice della strada. Intorno a mezzogiorno poi l'elicottero si è spostato verso Mori alla ricerca di un carrello agricolo carico di amianto. La collaborazione dell’elicottero dall’alto e delle pattuglie sul terreno ha permesso di individuare, in un vigneto, un cumulo di onduline in amianto (una 30ina circa), di cui alcune erano state caricate proprio su un rimorchio agricolo. Alcuni dei manufatti erano sgretolati ai bordi producendo residuo polveroso e volatile. Nessuno è stato trovato sul posto quindi sono in corso tutti gli accertamenti per individuare il responsabile dell’illecita gestione di quello che, per il DL 156/2006, è individuato come rifiuto speciale. Intanto la porzione di terreno dove era depositato l’amianto ed il carrello sono stati messi in sicurezza e posti sotto sequestro. Preziosa anche la presenza del personale del Noe.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento