Coppia persa sul Carega: recuperati dall'elicottero

Vagavano da ore, e la donna aveva anche perso le suole degli scarponi. Nonostante la difficoltà a fornire informazioni su dove si trovassero sono sttati localizzati ed issati a bordo dell'elicottero con un verricello

Escursionista  padovana recuperata dal Soccorso Alpino nella serata di ieri, domenica 23 luglio, nella zona di Cima  d'Asta. La donna, classe 1954, si trovava insieme ad alcuni amici in Val Regana per un'scursione quando, sulla via del ritorno, è scivolata riportando un trauma alla caviglia. I  compagni hanno dato l'allarme e sul posto è intervenuta una squadra dell'Area Operativa Trentino Orientale,  partita da Caoria, che dopo aver raggiunto la donna l'ha immobilizzata e traportata a valle in barella.

Sempre nella giornata di ieri, nel tardo pomeriggio, il Soccorso Alpino è intervenuto anche nel Gruppo del Carega, per recuperare una coppia di escursionisti veronesi. I due avevano perso traccia del sentiero già in mattinata, vagando poi per ore in una zona impervia, nota come Busa della Posta, sotto Cima delle Greole. La situazione è diventata ancora più rischiosa quando la donna ha perso entrambe le suole degli scarponi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Arrivati sull'orlo di un salto roccioso i due si sono decisi a chiamare i soccorsi. Il Soccorso Alpino è intervenuto con duue squadre a terra ed un elicottero. Nonostante i due non sapessero fornire indicazioni precise su dove si trovassero, grazie ad alcuni riferimenti gli uomini del Soccorso Alpino sono riusciti a localizzarli ed a issarli a bordo dell'elicottero  con un verricello. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • A casa nel paesino per il coronavirus fa arrivare una escort in taxi da Trento: donna multata

  • Morto dopo essere guarito dal coronavirus: il caso di Lucjan, 28enne della Val di Fassa

  • Mattia, 29 anni, ricoverato a Rovereto: "Manca il fiato, è come andare sott'acqua"

  • Coronavirus, fermato dai vigili dopo che è al parco da un'ora: "È che ho perso una cosa"

  • "Due mascherine per ogni trentino", ma non si sa ancora come: precedenza ai 5 comuni "blindati"

  • Contagi e decessi stabili, Fugatti: "I trentini mi hanno deluso, escono e non rispettano le regole"

Torna su
TrentoToday è in caricamento