Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca

Controlli sui Passi: contestate 13 violazioni della strada su 67 persone controllate

Un veicolo non aveva la targa, un altro la carta di circolazione. Alcuni non erano in regola con la revisione periodica, un motociclista usava invece al telefono mentre guidava la moto

Sono tredici le violazioni del codice della strada, con una decurtazione complessiva di 10 punti, dai carabinieri del Comando provinciale di Bolzano, durante i controlli sui Passi  montani organizzati per la prima settimana di giugno. In occasione del lungo ponte che ha unito la festa della Repubblica con la festa della Pentecoste, i militari hanno svolto diversi posti di controllo sui passi della Pennes, Palade, Mendola, Furcia, Monte Croce, Stalle, Cime Bianche, Gardena, Sella, Campolongo, Erbe, Costalunga, Nigra, San Lugano, Stelvio, Tubre, Resia.

Il servizio sulle due ruote

carabinieri in moto-2

I militari dell’Arma hanno in dotazione moto Guzzi, BMW, Aprilia e Ducati che vengono impiegate per questo tipo di attività di controllo. Il servizio ovviamente è mirato alla sicurezza stradale, oltre che a tutelare l’ambiente, soprattutto trovandosi in montagna, dall’inquinamento acustico. Durante i primi sei giorni del mese sono stati controllati 57 motociclisti e 10 automobilisti. La maggior parte sono stati rispettosi delle norme che regolano la circolazione stradale. Sono state contestate 13 violazioni del codice della strada con una decurtazione complessiva di 10 punti.

Le violazioni

La violazioni più diffusa è stata l’omessa revisione periodica. In un caso il veicolo è stato sottoposto a fermo poiché privo di targa. Un sorpasso in linea continua e uno senza carta di circolazione (che però se porterà in visione al più vicino ufficio di polizia gli costerà solo una quarantina di euro di sanzione). I militari di Merano hanno colto un motociclista al telefonino mentre guidava la moto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli sui Passi: contestate 13 violazioni della strada su 67 persone controllate
TrentoToday è in caricamento