Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca Sant'Orsola Terme

Inseguimento nel bosco con spari in aria, ma i ladri scappano

I carabinieri hanno inseguito a piedi tre ladri che stavano forzando la porta di una casa in valle dei Mocheni. Quando i militari hanno intimato l'alt i tre sono fuggiti a piedi, facendo perdere le loro tracce

Un carabiniere all'ospedale, ladri in fuga e nove intrusioni in abitazioni soltanto dall'inizio della settimana. Succede in valle dei Mocheni, a Sant'Orsola, dove una gruppo di tre persone è risciuto a sfuggire ai carabinieri che erano stati allertati da un collega fuori servizio che aveva notato degli strani bagliori nei pressi di un maso in località Mala. I carabinieri sono arrivati sul posto e hanno notato tre persone che armeggiavano sulla serratura del maso: così, dopo essersi divisi, hanno fatto il giro della casa cercando di soprendere i ladri intimandogli di fermarsi. Cosa che questi non hanno fatto, facendo così parture un inseguimento in cui i carabinieri hanno sparato dei colpi di pistola. Uno dei militari, il maresciallo della stazione di Sant'Orsola, si è pure fratturato alcune vertebre cadendo da un muretto durante l'inseguimento a piedi nei boschi. I tre ladri sono scappati senza che i militari riuscissero a prenderli. L'unico indizio è la vettura con targa francese abbandonata dai ladri in fuga. Indagini sono in corso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inseguimento nel bosco con spari in aria, ma i ladri scappano
TrentoToday è in caricamento