rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Centro storico / Piazza Dante

Capotreno aggredito da un sedicenne

Il giovane dopo aver colpito con un pugno in faccia un ferroviere ha rifilato uno schiaffo ad un agente della Polfer di Trento. Entrambi sono stati medicati al pronto soccorso

Ancora un episodio di violenza ai danni di un capotreno, dopo quelli di Borgo Valsugana e Cles. 

È accaduto ieri verso le 13:30 alla stazione dei treni di Trento quando il ferroviere ha dato il fischio che avvisa i passeggeri di salire sul treno. In quell'istante il giovane sedicenne dal fondo del convoglio ha fatto cenno al capo treno di ritardare la partenza in attesa dell'arrivo di un'altra ragazza.

Il controllore ha acconsentito ma il ragazzo deve aver interpretato diveramente il gesto: ha dato inspiegabilmente in escandescenza cominciando a colpire con pugni e calci il treno. Ne è seguito un diverbio acceso, il capotreno è stato colpito da un pugno in faccia mentre un agente della polizia ferroviaria ha rimediato uno schiaffo dal ragazzo. 

Entrambi sono finiti al pronto soccorso con una prognosi di tre giorni ma stanno bene. Denunciato e riconsegnato alla madre il giovane.

Il treno è stato soppresso con inevitabili disagi per i viaggiatori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capotreno aggredito da un sedicenne

TrentoToday è in caricamento