rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Cgil, Cisl e Uil contro il raddoppio del canone minimo Itea

Critiche unanimi da Cgil, Cisl e Uil sulla proposta, contenuta nella manovra finanziaria provinciale 2015, di raddoppiare il canone minimo Itea, che ad oggi ammonta a circa 25 euro al mese. "Chi paga il minimo vive anche con redditi dassissimi al limite della soglia di povertà" si legge in una nota congiunta dei tre segretari "il raddoppio rischia di risultare insostenibile in assenza di altri interventi sul fronte delle disponibilità di reddito, specialmente se introdotto da un giorno all'altro". Il "no" di Burli, Pomini e Alotti al raddoppio è contenuto in una più ampia critica alla manovra finanziaria della Giunta Rossi, clicca qui. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cgil, Cisl e Uil contro il raddoppio del canone minimo Itea

TrentoToday è in caricamento