rotate-mobile
Cronaca Torcegno

Canne fumarie a rischio incendi: quattro interventi in tre giorni

Riva del Garda, Povo, Torcegno e oggi Roverè della Luna. In tutti i casi le fiamme sono partite dal surriscaldamento di depositi di fuliggine all'interno del camino

Ennesimo intervento dei Vigili del Fuoco per un principio di incendio causato da una canna fumaia malfunzionante. E' successo a Roverè della Luna. Anche in questo caso le  fiamme sono partite dal surriscaldamento di blocchi di fuliggine presennti all'interno della cannna fumaria. Un'incuria che avrebbe potuto scatenare un vero e proprio incendio, pericolo evitato dalla tempestività d'intervento dei Vigili del Fuoco.

"Si ricorda che molti incendi sono causati da surriscaldamento della canna fumaria, dovuto alla scarsa pulizia del camino - scrivono su facebook i Vigili del Fuoco di Roverè della Luna - L’autocombustione del creosoto (la fuliggine depositata) porta la temperatura all’interno del camino a più di 1.000 °C!"

Si tratta del quarto episodio in tre giorni: lunedì è successo a Riva del Garda, in pieno giorno, mentre nella notte tra lunedì e martedì un episodio analogo si è registrato a Povo in una casa storica ed ancora a Torcegno nella notte  appena trascorsa Il Servizio prevenzione incendi della Provincia autonoma di Trento ha diffuso un vademecum sulla manutenzione delle canne fumarie consultabile a questo link: clicca qui...

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canne fumarie a rischio incendi: quattro interventi in tre giorni

TrentoToday è in caricamento