rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca Centro storico / Piazza del Duomo

Cane picchiato in piazza Duomo, boom di richieste di adozione

L'animale è in buone condizioni al canile comunale. Ianeselli: "Aiuteremo lui e la donna responsabile"

Dopo le scioccanti immagini che nella giornata di lunedì hanno fatto il giro dei social, è scattata la catena della solidarietà. Il video del cane picchiato, strattonato e preso a calci, ripreso dalle telecamere di piazza Duomo, ha scosso anche le istituzioni, con il sindaco di Trento Franco Ianeselli che ha subito condiviso gli ultimi aggiornamenti sulla vicenda.

Intanto, fa piacere sottolineare il boom di richieste di adozioni giunte per aiutare il cane. Richieste che però dovranno aspettare un po' prima di essere esaudite. Il cane maltrattato è stato messo in salvo dagli agenti della polizia locale e al momento si trova al canile di Trento, in buone condizioni di salute. "Ci teniamo a precisare che non è immediatamente adottabile" ha fatto sapere il sindaco ringraziando le persone per la loro "straordinaria generosità".

Altra questione delicata è la situazione della persona responsabile dei maltrattamenti. In tanti sui social avevano segnalato che si tratta di una donna in difficoltà, che spesso gira in città a chiedere l'elemosina. Resta il gesto inqualificabile, ma che probabilmente cela un disagio diverso alle spalle. "Chi commette un simile atto è sicuramente una persona con problemi. Questo non giustifica il suo comportamento, ma provvederemo ad aiutare anche lei, anche per evitare che questi episodi si ripetano ancora" conclude il sindaco Ianeselli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cane picchiato in piazza Duomo, boom di richieste di adozione

TrentoToday è in caricamento