Due col passamontagna fuggono nel bosco: ricerche in Val di Fassa

E' probabile che si tratti degli autori dei furti negli alberghi tra giovedì e sabato. Sul posto sono stati trovati arnesi da scasso e 600 euro, i due si sono nascosti nel bosco la notte scorsa. In corso le ricerche da parte dei Carabinieri

I carabinieri li hanno individuati e inseguiti, forse mentre stavano tentando di compiere l'ennesimo furto. Sono riusciti a scappare i due malviventi col volto coperto da passamontagna, sospettati per la serie di furti in albergo in alta Val di Fassa nelle notti tra giovedì e sabato.

Ieri notte alla vista dei militari infatti i due ignoti hanno lasciato l'auto, un fuoristrada poi risultato rubato la stessa notte a Rocca Pietore, in provincia di Belluno, e sono fuggiti a piedi nel bosco verso la pista Ciampac, frazione di Alba di Canazei. I carabinieri li hanno rincorsi a piedi senza però riuscire a trovarli, le ricerche sono ancora in corso e vedono impegnate le compagnie di Canazei, Cavalese e Vigo di Fassa con sopralluoghi nei bischi e posti di blocco sulle principali strade.

Pesanti gli indizi a carico dei due ignoti: nel bosco sono stati infatti rinvenuti dei sacchi di plastica neri, una torcia, una mazza ed un cuneo di ferro e circa 600 euro in moneta

canazei-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Coniugi bolzanini scomparsi: trovati degli indumenti nell'Adige a sud di Trento

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

Torna su
TrentoToday è in caricamento