Si tuffa dal pedalò nel lago e non riemerge: morto 36enne

L'accaduto a Caldonazzo. L'uomo è spirato nella notte

Repertorio

Non ce l'ha fatta il 36enne che domenica non è più riemerso dall'acqua dopo un tuffo dal pedalò nel lago di Caldonazzo. L'uomo, originario di Casablanca, si trovava ricoverato all'ospedale Santa Chiara di Trento.

Il giovane aveva noleggiato il pedalò con alcuni amici e nel tardo pomeriggio si era tuffato ma non era più riuscito a riemergere dall'acqua. L'incidente è accaduto all'altezza delle spiagge Pescatore a Calceranica.

Sul posto erano accorsi 118, elisoccorso e vigili del fuoco. A prestare il primo soccorso i bagnini di Spiagge sicure che hanno trovato l'uomo e sono riusciti a portarlo a riva. Diversi purtroppo però i minuti passati sott'acqua. Il 36enne è stato rianimato sul posto ma le sue condizioni sono risultate da subito disperate. Per le conseguenze dell'incidente è spirato nel nosocomio trentino durante la notte.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Tragedia a Preore, auto esce di strada: è deceduta una persona

Torna su
TrentoToday è in caricamento