Ubriaco perde i sensi e cade nel fiume

Un uomo è stato tratto in salvo dai Vigili del Fuoco dopo essere caduto nel Sarca

foto: Vigili del Fuoco Dro

Tragedia sfiorata a Ceniga, frazione di Dro, dove i Vigili del Fuoco volontari sono intervenuti per portare in salvo una persona trovata in stato di incoscienza sulla riva del fiume Sarca. I pompieri sono intervenuti mettendo in atto tutte le procedure di sicurezza imposte dall'emergenza coronavirus, come si vede nella foto, procedure che inevitabilmente creano qualche difficoltà di intervento. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo i Carabinieri, intervenuti al seguito delle ambulanze, l'uomo era visibilmente in stato di alterazione da alcool. Probabilmente ha perso conoscenza ed è caduto in acqua ma la corrente, debole in quel punto, non è riuscita a trascinarlo al centro del fiume. Una volta ripreso conoscenza l'upmo ha rifiutato il trasporto in Pronto Soccorso e qualsiasi altro tipo di assistenza. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali Trento 2020, Exit Poll: Ianeselli oltre il 51%

  • Elezioni nelle Circoscrizioni: ecco i risultati

  • Bomba da disinnescare: autostrada, statale e ferrovia del Brennero bloccate

  • Elezioni comunali a Trento: ecco i più (e i meno) votati

  • Neonato morto a 30 ore dalla nascita: dramma all'ospedale di Rovereto

  • Elezioni comunali: ecco gli eletti a Trento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento