Mori, nella diga affiora il cadavere di una donna

Il corpo è stato scoperto nel pomeriggio di giovedì 27 febbraio. È in corso l'identificazione

Tragico ritrovamento a Mori nel pomeriggio di giovedì 27 febbraio, verso le 15, quando un addetto alla pulizia della diga dell'Adige ha notato la presenza di un corpo. Subito sul posto sono intervenuti i carabinieri di Mori, i vigili del fuoco e un medico legale. 

Sul corpo - riferisce a TrentoToday il capitano della compagnia di Rovereto, Pablo Salari - non sono stati riscontrati segni di violenza. L'ipotesi al momento è che si sia trattato di un suicidio. Al recupero della salma hanno provveduto i pompieri.

È in corso l'identificazione del cadavere, che dallo stato di decomposizione sembrerebbe essere stato in acqua a lungo prima del recupero. Le indagini sul tragico episodio sono affidate ai militari.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

  • Droga a Trento, maxioperazione all'alba: i carabinieri arrestano 23 persone

Torna su
TrentoToday è in caricamento