Cacciatore precipita nel dirupo: recuperato dal Soccorso Alpino, è grave

Fondamentale la collaborazione dei Vigili del Fuoco che hanno disboscato un'area per allestire una piazzola di sosta ed ancoraggio

Intervento complesso per il Soccorso Alpino nel tardo pomeriggio di sabato 29 dicembre nei boschi della Val di Non. Il ferito, un cacciatore cinquantenne di Livo, è stato recuperato dal fondo di un dirupo quasi  inaccessibile, dopo una rovinosa caduta. 

L'uomo stava rientrando da una battuta di caccia quando è scivolato perdendo l''equilibrio ed è precipitato nel dirupo. Una squadra composta da sei soccorritori è riuscita a raggiungere il punto in cui si trovava il ferito. Grazie all’intervento dei Vigili del Fuoco di Livo, che hanno disboscato l’area, è stato possibile allestire una sosta di ancoraggio e calare la barella portantina per circa 100 metri, fino alla strada forestale sottostante, primo punto utile raggiungibile dall'ambulanza.

Il ferito è stato portato in ambulanza fino all'elicottero, atterrato nel frattempo al campo sportivo di Livo. Il cacciatore è stato elitrasportato all’ospedale Santa Chiara di Trento dove è ricoverato con gravi traumi alla testa ed alle gambe, ma fuori pericolo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trento, accoltellato dalla fidanzata: ragazzo soccorso per strada e trasportato in ospedale

  • Le migliori osterie del Trentino secondo Slow Food

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Camion bloccato dalla neve: arrivano i Vigili del Fuoco con l'autogru

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Pioggia e neve: allerta meteo della Protezione Civile per le prossime 48 ore

Torna su
TrentoToday è in caricamento