menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Toscana, multato cacciatore trentino. Usava un richiamo vietato

Non aveva con sè nessun uccello abbattuto ma in tasca teneva un registratore con i versi di sei volatili. Si tratta di uno strumento vietato. L'uomo dovrà pagare un’ammenda di 800 euro

Un cacciatore di 53 anni di Pergine è stato condannato dal Tribunale di Arezzo, in Toscana. Lo segnala la Lac Trentino Alto Adige che a sua volta riprende il sito Valdarnopost.it. L’uomo era stato denunciato dalle guardie del Wwf nei boschi di Civitella in Valdichiana, nei pressi della città toscana. Secondo l'accusa mossa dal pm Bernardo Albergotti il cacciatore non aveva con sè nessun uccello abbattuto ma in tasca teneva un registratore con i versi di sei volatili. Si tratta di uno strumento vietato dal regolamento sulla caccia. Nel processo davanti al giudice Giampiero Mantellassi il 53enne è stato condannato a pagare un’ammenda di 800 euro

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Apre il primo drive through vaccinale a Trento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento