menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Immigrazione: la Provincia acquista buoni spesa per i richiedenti asilo

Il Cinformi intende acquistare presso gli esercizi commerciali del Trentino buoni spesa per l'acquisto di generi alimentari ed extralimentari "generici" ed "etnici" che verranno consegnati ai cittadini richiedenti protezione internazionale

Al 31 gennaio i richiedenti protezione internazionale presenti in Trentino sono 479. Di questi 130 sono a Trento, 115 a Rovereto. Lo rende noto Cinformi, il Centro informativo per l'immigrazione della Provincia autonoma di Trento, che intende acquistare presso gli esercizi commerciali del Trentino buoni spesa per l'acquisto di generi alimentari ed extralimentari "generici" ed "etnici" che verranno consegnati ai cittadini richiedenti protezione internazionale che il ministero dell'Interno ha destinato al Trentino. La manifestazione di interesse dovrà essere inviata entro il 22 febbraio.
   
Il Dipartimento Salute e Solidarietà sociale - Cinformi della Provincia autonoma di Trento intende acquistare buoni spesa, esclusivamente in formato di tessera elettronica, per l’acquisto di generi alimentari ed extralimentari "generici" (fra i quali generi di prima necessità, indumenti intimi, abbigliamento ecc.), che verranno consegnati ai cittadini richiedenti protezione internazionale che il Ministero dell’Interno ha destinato al Trentino attraverso un piano di distribuzione nazionale degli stessi in seguito al Protocollo d’intesa tra la Provincia autonoma e il Commissariato del Governo per la provincia di Trento.

Gli esercizi commerciali interessati, presenti sul territorio trentino, dovranno inviare una lettera che dovrà pervenire al Dipartimento Salute e Solidarietà sociale e specificare i punti vendita in Trentino dove è possibile utilizzare i buoni spesa, indicando anche la percentuale di sconto che si intende applicare sull'acquisto dei buoni spesa per l’acquisto di prodotti alimentari ed extralimentari "etnici" (fra i quali carne macellata halal), che verranno consegnati ai cittadini richiedenti protezione internazionale che il Ministero dell’Interno ha destinato al Trentino attraverso un piano di distribuzione nazionale degli stessi in seguito al Protocollo d’intesa tra questa Amministrazione e il Commissariato del Governo per la provincia di Trento.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Attualità

L'estate 2021 tra distanziamento e mascherine: come sarà

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Cucciolo di orso trovato morto sul Monte Bondone

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus, i dati del 6 maggio

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento