Violenza

Litigano per la partita di calcio, lui torna dall'Albania per ucciderlo

L'uomo è stato condannato per tentato omicidio

Dall’Albania a Brunico per una “spedizione punitiva”. La giudice dell’udienza preliminare ha condannato a cinque anni di reclusione un cittadino albanese autore dell’aggressione.

I fatti risalgono al febbraio 2019, quando l’uomo, in un bar di Brunico, ha ferito un connazionale alla guancia con un coltello, prima di darsi alla fuga e tornare a casa in Albania, il paese da cui era venuto appositamente per cercare “giustizia”. Fra i due c’erano infatti delle tensioni irrisolte dopo un litigio legato a una partita di calcio dei figli. 

Secondo il perito della Procura, la ferita sofferta dalla vittima, residente in Alto Adige da diverso tempo e tempestivamente soccorsa dai sanitari dopo l’accaduto, era potenzialmente mortale. Motivo per cui l’aggressore, identificato e arrestato dai carabinieri nel corso delle indagini, dovrà ora scontare la condanna per tentato omicidio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litigano per la partita di calcio, lui torna dall'Albania per ucciderlo
TrentoToday è in caricamento