rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Centro storico / Piazza Dante

Gli studenti delle Bresadola vincono un premio nazionale con il documentario su piazza Dante

Registi in erba, ed attenti osservatori delle problematiche della città. Una sfida non facile per i ragazzi della III A delle scuole medie G. Bresadola di Trento che hanno conquistato, ex aequo con altre classi italiane, il primo premio al concorso nazionale "Spazio pubblico: gloria, degrado e riscatto delle piazze d'Italia". Perfettamente in tema il progetto dei raggazzi, coordinati dall'insegnante Vittorio Caratozzolo, che facendo loro il verso del Sommo Poeta "Ahi serva Italia, di dolore ostello" hanno saputo raccontare la storia della piazza e del monumento tanto discusso fin dall'inaugurazione ad inizio secolo, fino alle problematiche recenti. Il lavoro sii è  svolto nello scorso anno scolastico, ed il premio è stato assegnato nei giorni scorsi agli ormai ex studenti di terza media dell'istituto cittadino.

"Avete scelto Piazza Dante, un luogo particolarmente simbolico, carico di storia e significati, e il suo monumento al quale i trentini sono particolarmente affezionati - ha scritto ai vincitori il presidente della Provincia ed assessore all'istruzione Ugo Rossi -. Voi ragazzi e ragazze avete saputo ripercorrere, con un approccio innovativo, la storia della piazza, dall’inaugurazione ad oggi. Piazza Dante è il biglietto da visita della città, ma troppo spesso è stato oggetto di episodi di microcriminalità cittadina, che occorre tenere sotto controllo: voi ne avete presentato le peculiarità ma anche le problematiche. Bravi e complimenti".

Sembra che le medie Bresadola non siano nuove ad importanti riconoscimenti in tutti i campi: sono undici in totale i premi vinti lo scorso anno scolastico. Gli ex studenti sono infatti arrivati primi al concorso internazionale di poesia e teatro "Castello di Duino" di Trieste, con un testo narrativo polifonico, primi con una poesia al concorso "La crisi del lavoro oggi", di Crema, e a quello dedicato al lavoro e alla condizione femminile "Per te, donna, specchio di culture diverse" di San Cipriano Picentino (SA). Sempre con poesie e testi narrativi gli ex ragazzi di III A sono stati primi anche al "Premio Teresa Strada 2015" di Milano e al concorso "Shoesbook: parliamo di scarpe"di Vigevano, promosso fra gli altri enti anche dal Ministero dell'Istruzione, dell'Universita e della Ricerca. Ma gli studenti di terza non si sono distinti solo con la poesia e la narrativa: il primo premio al concorso "Teatri Riflessi - Piccoli testi per piccoli attori" l'hanno conquistato con un "corto" teatrale e infine quello di ieri dedicato alle piazze italiane e promosso dal Miur, con un cortometraggio. Fra le menzioni speciali gli studenti trentini si sono distinti ai concorsi "Georientiamoci" di Roma e "Giallo in classe" di San Giuliano Milanese con il racconto "Il commissario Uttaroma"; un premio speciale per la miglior ricerca anche al concorso Assfron, promosso dall'Associazione Scuola senza Frontiere di Trento. In questa carrellata di vittorie, un solo terzo posto, a "Il cibo nella Bibbia: ricercare e condividere il pane" di Settimello

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli studenti delle Bresadola vincono un premio nazionale con il documentario su piazza Dante

TrentoToday è in caricamento