Traffico di esseri umani tra Italia ed Austria: arrestato un "passatore"

Avrebbe svolto un ruolo di "intermediario" per permettere a stranieri che si trovavano in Italia di raggiungere la Germania: 33enne nigeriano arrestato

Prende il nome dal leggendario contrabbandiere romagnolo l'operazione "Passatore" condotta dai Carabinieri di Bolzano che ha portato all'arresto di un cittadino nigeriano 33enne, indagato con l'accusa di aver organizzato "trasferimenti"  di immigrati oltre il confine, a pagamento. Sotto la lente d'ingrandimento tre specifiche azioni, compiute dalla fine del 2017 ad oggi, nel corso delle quali l'uomo avrebbe favorito l'ingresso in Austria, con meta finale la Germania,  di stranieri che arrivavano a paggare fino a 250 euro per l'intermediazione. Collegati al traffico di esseri umani scoperto dai carabinieri anche altri sei soggetti, cinque residenti in Alto Adige ed uno in Trentino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

Torna su
TrentoToday è in caricamento