Lacci d'acciaio e fucili fuori norma: bracconiere denunciato

L'indagine è partita con il ritrovamento di un laccio per caprioli in una radura, le guardie forestali sono riuscite ad identificare il bracconiere: in casa aveva anche armi e trofei non dichiarati

Lacci d'acciaio illegali trovati in casa di un cacciatore di Terragnolo, oltre a 5 fucili detenuti illegalmente, trofei di capriolo non denunciati e perfino un esemplare impagliato. L'indagine, coordinata dal Procuratore della Repubblica di Rovereto, è partita con il ritrovammento da parte dei forestali di un laccio in acciaio per la cattura di ungulati (caprioli, cervi,  camosci) piazzato in una radura. Una pratica che va contro le  leggi sulla caccia, tutto il materiale  è stato sequestrato ed il bracconiere deferito all'autorità competente. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'orso si avvicina all'escursionista e lo segue: l'incontro è avvenuto in Val di Non

  • Dramma in montagna: ricercatore dell'Università di Trento cade in un crepaccio

  • Coronavirus, rientra in Italia senza fare quarantena e dà una festa: focolaio in Trentino

  • Viveva in Trentino e aveva circa 20 anni il ragazzo trovato morto su un treno

  • Allerta meteo in Trentino: in arrivo nubifragi e grandine

  • Trovato il corpo senza vita di un giovane sopra al treno proviente da Trento

Torna su
TrentoToday è in caricamento