menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bracconaggio: due arresti in val di Ledro

L'operazione è partita dopo che è stato avvertito un colpo di arma da fuoco. Due uomini saranno processati per direttissima lunedì mattina a Rovereto

Due uomini sono stati arrestati a seguito di un'operazione svolta ieri mattina dal personale del Corpo Forestale Trentino e dai guardiacaccia dell'Associazione Cacciatori . L’operazione è partita dopo che è stato avvertito un colpo di arma da fuoco in una zona boschiva della Val di Ledro.

Gli agenti della forestale si sono quindi attivati per bloccare tutte le vie di fuga e fermare i presunti bracconieri con la collaborazione dei colleghi di Condino e Pieve di Bono. Alla fine dei controlli sono stati fermati due uomini accompagnati da un minorenne,  e a seguito di alcune verifiche gli agenti hanno rinvenuto  un’arma da fuoco. Dei due adulti uno soltanto è cacciatore, mentre l’altro risulta sia oggetto di un provvedimento della questura secondo il quale per l’uomo vige il “divieto assoluto di porto e detenzione di armi” (da qui l’arresto).

Dopo una perquisizione al suo appartamento è stata trovata un’ arma da fuoco munita di silenziatore. L’altro adulto è stato invece arrestato per cessione di arma da fuoco a persona non abilitata. Entrambi gli uomini, a cui sono stati concessi gli arresti domiciliari, verranno processati lunedì mattina a Rovereto per direttissima.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Servizi bar e ristorazione all’aperto: tutte le indicazioni

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Sanità, gli ospedali di Borgo e Tione liberi dal Covid

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus: 4 decessi e +85 nuovi contagi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento