rotate-mobile
Cronaca Via Santissima Trinita

Rissa al Prati dopo il volantinaggio di Blocco Studentesco, due denunce

Sono stati identificati e denunciati per lesioni due dei ragazzi che martedì mattina avrebbero aggredito tre studenti di 17 anni e un giovane di un altro istituto della città anche lui minorenne. Gli studenti:"Nessuno spazio ai fascisti"

Sono stati identificati e denunciati per lesioni due dei ragazzi coinvolti nella rissa avvenuta martedì mattina davanti al liceo classico Prati di Trento. Secondo la ricostruzione degli inquirenti avrebbero aggredito tre studenti di 17 anni e un giovane di un altro istituto della città anche lui minorenne, tutti curati al Pronto Soccorso con prognosi di cinque giorni.

Si tratta di due maggiorenni che appartengono al Blocco Studentesco, del tutto estranei al liceo. Le indagini della Digos, scattate dopo la chiamata in Questura da parte della dirigente d'istituto, si sono mosse in base alle dichiarazioni rese dalle vittime ed hanno portato, nel giro di 48 ore, all'dentificazione dei tre, segnalati in Procura. 

I quattro studenti sarebbero stati picchiati per aver tentato di impedire la distribuzione di alcuni volantini con slogan di estrema destra da parte dei militanti del Blocco Studentesco, movimento che fa riferimento a Casapound. Ieri mattina i ragazzi del Coordinamento Studentesco durante un presidio hanno esposto fuori dalla scuola uno striscione con la scritta: "Nessuno spazio ai fascisti".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa al Prati dopo il volantinaggio di Blocco Studentesco, due denunce

TrentoToday è in caricamento