Cronaca Oltrefersina / Via Adamello

Bufera sullo Shisha Pangma: stanno bene i trentini Bonmassar e Sebastiani

Rientrati al campo base gli alpinisti trentini sulla vetta himalayana, che ora le autorità cinesi potrebbero vietare

Sebastiani e Bonmassar, foto mmontagna.tv

Stanno bene gli alpinisti trentini Romano Sebastiani ed Adriano Bonmassar, bloccati dal maltempo sulla vetta himalayana Shisha Pangma. Alle 5.30 (ora italiana) di oggi, mercoledì 16 maggio, hanno fatto ritorno al campo base dove li attendevano altri alpinisti presenti in questo periodo sullo Shisha Pagma: Varga Saba, Mario Vielmo, Sebastiano Valentini e David Klein. 

Non ce l'ha fatta invece l'alpinista bulgaro Boyan Petrov, disperso dal 3 maggio scorso, quando è partito per conquistare in solitaria la vetta, l'unico Ottommila interamente in territorio cinese. A dare il triste annuncio è stato l'alpinista Klein, compagno  di spedizione. La scomparsa di Petrov ha riportato l'attenzione dei media sui rischi estremi dell'alpinismo e sembra che le autorità cinesi stiano valutando di vietare l'accesso alla montagna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bufera sullo Shisha Pangma: stanno bene i trentini Bonmassar e Sebastiani

TrentoToday è in caricamento