menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Variante di Pieve di Bono: un altro ordigno bellico fatto brillare dai Guastatori

Missione compiuta per il Genio Guastatori che ha neutralizzato una bomba della Prima Guerra Mondiale: è il sesto intervento in quattro mesi sul cantiere della variante di Pieve di Bono

Missione compiuta per il 2° Genio Guastatori di Trento in azione a Pieve di Bono per disinnescare l'ennesimo  ordigno bellico trovato vicino al cantiere dei lavori di realizzazione della  variante. Gli artificieri hanno estratto dalla terra l'ordigno, risalente alla Prima Guerra Mondiale, e dopo averlo trasportato in un luogo idoneo, la cava di "Olta de Cavagnol", lo hanno fatto brillare.

Una bombarda da 240 millimetri, contenente 30 kg di esplosivo, come riporta l'Ansa, utilizzata per creare un varco nei trinceramenti nemici e permettere l'assalto diretto alle postazioni. Non è la prima volta che gli artificieri dell'Esercito intervengono nella zona: in marzo furono fatti brillare ben 5 ordigni, tutti rinvenuti durante i lavori per la variante di Pieve di Bono. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Servizi bar e ristorazione all’aperto: tutte le indicazioni

social

Offerte di lavoro: in Trentino si cercano marinai

Attualità

Governo al lavoro per il pass: come averlo

Attualità

Tutti i canti popolari del Trentino disponibili online

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Sanità, gli ospedali di Borgo e Tione liberi dal Covid

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus: 4 decessi e +85 nuovi contagi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento