rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Ala

Operazione "Sdruzzinà", disinnesco di una bomba ad Ala: i dettagli

L’ordigno americano da 1000 libbre risale al secondo conflitto mondiale ed è stato rinvenuto sul fondo del rio Val de Fora, un affluente dell’Adige, durante lavori straordinari di ripristino

Ad Ala verrà disinnescata una bomba d'aereo, domenica 25 luglio, alla mattina. Gli specialisti dell’Esercito, appartenenti al 2° Reggimento Genio Guastatori Alpini di Trento, in completa sinergia con le Istituzioni Locali ed i Corpi dello Stato, hanno messo in atto tutte le misure e le predisposizioni tecnico-operative di sicurezza necessarie al disinnesco della bomba.

foto particolare bomba Ala-2

Il territorio interessato all’Operazione “Sdruzzinà”, si legge in una nota, è compreso in 1513 metri di raggio, a cavallo tra il Comune di Ala e il Comune di Avio e vedrà la chiusura del traffico transfrontaliero che comprende: l’Autostrada A22, la Strada Statale del Brennero, le strade provinciali SP90 e SP211 (dei Monti Lessini), la pista ciclabile, la contestuale Ferrovia e la chiusura temporanea delle utenze di servizi e sottoservizi. L’evacuazione della popolazione interessata sarà completata entro le 7 di domenica mattina, in modo che si possa procedere all’inizio operazione, dopo i controlli  e le verifiche preventive di rito.

L’ordigno americano da 1000 libbre, risale al secondo conflitto mondiale ed è stato rinvenuto sul fondo del rio Val de Fora, un affluente dell’Adige, durante lavori straordinari di ripristino dello stesso. L’ordinanza del Prefetto quelle attuative dei Comuni di competenza sono già state divulgate, con lo scopo di comunicare le disposizioni e le informazioni di interesse per la salvaguardia della cittadinanza, consultabili sui siti di Ala e di Avio.

Si tratta di un’attività che fa seguito alla pianificazione ed al coordinamento del Commissariato del Governo di Trento e del Comando Truppe Alpine di Bolzano, che vede intervenire gli assetti del Comparto di Protezione Civile, con la cornice di sicurezza garantita dalle Forze dell’Ordine. Il supporto sanitario è fornito dal 118 e dalla Croce Rossa Militare e dai Vigili del Fuoco per l’antincendio e la sicurezza fisica emergenziale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione "Sdruzzinà", disinnesco di una bomba ad Ala: i dettagli

TrentoToday è in caricamento