rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Alto Adige

Maxi rissa in piazza, volano bottiglie, sedie e tavolini: nei guai 7 persone

Il questore "appesantisce" la punizione agli autori della rissa di inizio anno

Scompiglio e violenza in piazza delle Erbe, in centro città a Bolzano: ora il questore ha vietato l’accesso ai locali pubblici agli autori della rissa del 29 gennaio.

Nella giornata di mercoledì 12 aprile, sono stati notificati i sette provvedimenti Dacur, acronimo di “Divieto di accesso alle aree urbane”, noto anche come “Daspo urbano”, emessi dal questore di Bolzano nei confronti delle persone coinvolte nella rissa a piazza delle Erbe del 29 gennaio, che aveva destato non poca paura tra i passanti, visto che erano stati lanciati bottiglie, sedie e pure tavolini.

Sono provvedimenti, quelli notificati, che fanno seguito alle misure cautelari dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e consentono di vietare ai destinatari, in quanto protagonisti di episodi di violenza o disordini, l’accesso ai locali di intrattenimento e ai pubblici esercizi.

Per alcuni dei coinvolti nella rissa, i divieti sono stati limitati al centro città, mentre per altri il Questore ha esteso il divieto a tutto il territorio provinciale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxi rissa in piazza, volano bottiglie, sedie e tavolini: nei guai 7 persone

TrentoToday è in caricamento