Lunedì, 15 Luglio 2024
Maxi sequestro

Maxisequestro di cocaina: il più importante dall’inizio dell’anno

Pusher albanese arrestato con tre chili di droga

Un’importante operazione antidroga è stata condotta ieri all’alba dagli agenti della squadra mobile della questura di Bolzano, portando al sequestro di 3 kg di cocaina e all'arresto di un cittadino albanese di 29 anni. L'uomo, incensurato e impiegato come corriere per una ditta di spedizioni, è stato colto in flagranza di reato in un appartamento di via Torino, adibito a centro per lo spaccio di sostanze stupefacenti.

L’operazione

L'operazione è il frutto di una complessa indagine finalizzata al contrasto dello spaccio di droga nella provincia, caratterizzata da prolungati servizi di osservazione e appostamento. Gli investigatori hanno identificato il 29enne albanese come la figura centrale di un’organizzazione con diramazioni a Bolzano, riuscendo a documentare un traffico sospetto di individui noti nell'ambito del consumo di cocaina.

Alle prime luci del giorno di giovedì 4 luglio, gli agenti hanno deciso di intervenire con una perquisizione nell’appartamento del sospettato. Nonostante la sua iniziale resistenza e il tentativo di nascondere l’esistenza di una cantina, la polizia ha scoperto un vano utilizzato come deposito. All’interno, tra vari oggetti, gli agenti hanno trovato un pacco sospetto con il logo della ditta per cui l’uomo lavorava.

Il sequestro 

Il pacco conteneva due “mattonelle” di cocaina, con un peso complessivo di circa 2,4 kg. L’analisi preliminare ha confermato l’alta purezza della sostanza, permettendo di stimare un valore di mercato di circa 480mila euro, equivalente a 9mila dosi di cocaina. Questo rappresenta il sequestro di cocaina più ingente del 2024 nella città di Bolzano.

L’arresto e le conseguenze

L’uomo è stato immediatamente arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e attualmente è detenuto nel carcere di Bolzano. Date le circostanze gravi e il notevole quantitativo di cocaina sequestrato, il questore di Bolzano, Paolo Sartori, ha disposto la revoca del permesso di soggiorno del 29enne. Una volta scontata l’eventuale pena, l’uomo sarà espulso dal territorio italiano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maxisequestro di cocaina: il più importante dall’inizio dell’anno
TrentoToday è in caricamento