rotate-mobile
Furto

Raffica di furti in centro: il ladro era sempre lo stesso

A dare è stato l’addetto alla sicurezza

Nel pomeriggio di martedì scorso, un cittadino palestinese è stato fermato dalla polizia dopo aver commesso una serie di furti in rapida sequenza nel centro di Bolzano. A dare l’allarme è stato l’addetto alla sicurezza del negozio “Zara”.

Il vigilante ha notato il sospettato entrare in un camerino di prova con diversi indumenti, per poi uscirne con un numero inferiore. All'uscita, l’uomo ha attivato l’allarme antifurto e antitaccheggio e si è dato alla fuga. Sul posto è giunta rapidamente una pattuglia della polizia, che in breve tempo ha rintracciato e identificato l’uomo. Gli agenti hanno intimato al sospettato di aprire la borsa che portava con sé, trovando al suo interno non solo la refurtiva di “Zara”, ma anche altri capi di abbigliamento rubati da un negozio situato a pochi metri di distanza, ancora con le etichette apposte. Il cittadino palestinese, già noto per numerosi precedenti penali, tra questi, furto, resistenza a pubblico ufficiale, porto abusivo d’armi e spaccio di sostanze stupefacenti, è stato portato in questura, dove è stato denunciato con l’accusa di reato di furto aggravato e continuato. La merce recuperata, infine, è stata restituita ai legittimi proprietari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raffica di furti in centro: il ladro era sempre lo stesso

TrentoToday è in caricamento