menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus in Trentino: 7 decessi, 93 casi ma i tamponi sono 1.400

I dati ufficiali del report quotidiano dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari, divulgati sul sito del Ministero della Salute e dalla Provincia

Registra 93 nuovi casi il bollettino coronavirus in Trentino aggiornato a lunedì 23 novembre. Il numero, relativamente basso rispetto ai circa 200 contagi giornalieri delle scorse settimane, è dovuto al numero dei tamponi effettuati nella giornata festiva di domenica 22, ovvero 1.484, circa la metà del solito.

Piste da sci: il Nord scrive a Roma

Dopo il bollettino di ieri, con una sola vittima, quello di oggi registra purtroppo 7 deceduti, uno in Rsa e gli altri nei reparti ospedalieri. Tra i deceduti ci sono anche due persone del '56 e del '51. Un terzo dei nuovi contagiati ha,però, più di 70 anni. Le persone ricoverate sono 476, di cui 43 in terapia intensiva, numero in lieve aumento. "La zona arancione, o addirittura rossa, è dietro l'angolo, nonostante i dati di oggi siano sicuramente meno critici" ha commentato il presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti. 

Screening e prevenzione

Prosegue la campagna di screening e prevenzione da parte di Apss (Azienda provinciale per i servizi sanitari), sia per contact tracing, sia per le persone che manifestano e dichiarano di avere dei sintomi riconducibili a quelli del Coronavirus. I dati verso fine novembre appaiono meno severi rispetto, ma non basta certo questo a far allentare la guardia alle autorità sanitarie che anche oggi rinnovano l’appello ai cittadini affinché mantengano la massima prudenza, indossando le mascherine e mantenendo una prudente distanza fra persone che non siano congiunti stretti.

Nuovo Dpcm e Natale

Il nuovo provvedimento, quello che dovrà uscire il 4 dicembre con le nuove direttive anti-contagio da Covid, dalla seconda metà del mese di novembre è già in fase di definizione. Diverse le indiscrezioni trapelate, chiaramente non ci sono certezze fino a quando il premier Giuseppe Conte non firmerà e non verrà pubblicato il documento in Gazzetta Ufficiale, ma tante decisioni sono praticamente già confermate. Salvo che negli ultimi giorni di novembre non avvenga un drastico calo dei contagi. 
 

La mossa dell'Alto Adige

Si è concluso domenica 22 novembre lo screening di massa voluto in Ato Adige. All'imponente operazione hanno preso parte 343.227 altoatesini, ovvero il 63,9% della popolazione. I test sono stati organizzati in ogni comune grazie allo sforzo di professionisti e volontari, medici e personale dell'Azienda sanitaria, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, che dal mattino di venerdì 20 alle 18 di domenica 22 novembre hanno effettuato, raccolto ed analizzato i tamponi effettuati ai residenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Samantha Cristoforetti tornerà nello Spazio

  • Cronaca

    Tamponi: ecco dove farli e quanto costano

Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento