Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Coronavirus: 3 decessi e ancora 41 persone in rianimazione

I dati vengono elaborati quotidianamente dall'Apss e divulgati dalla Provincia autonoma di Trento e dal ministero della Salute

foto: Azienda provinciale per i servizi sanitari

Altri tre decessi nelle ultime 24 ore: purtroppo anche il bollettino aggiornato a lunedì 25 febbraio registra nuove vittime del coronavirus in Trentino. La più giovane aveva 68 anni, 88 la più anziana. I nuovi casi conteggiati sono circa un quinto del solito, ma il dato risente fortemente della giornata di domenica, in cui i tamponi analizzati sono molti meno rispetto ai giorni feriali. In ogni caso sono stati scoperti 32 casi, di cui 21 sono riferiti ai 376 tamponi molecolari analizzati da Apss, 11 sono i test antigenici positivi sui 239 effettuati.

Sul totale dei nuovi positivi, specifica la Provincia, 16 sono asintomatici e 9 pauci sintomatici. I nuovi contagi fra bambini o ragazzi in età scolare sono 2 e le classi in quarantena scendono a 21. Ci sono anche altri 10 over70 positivi. Si è interrotto il trend positivo sui ricoveri,  risaliti di 6 unità 256, ma anche questo dato potrebbe risentire del fatto che di domenica, solitamente, si riducono le dimissioni. Il numero di pazienti in rianimazione, attualmente 41, rimane alto e pressoché stabile.

Sul fronte dei vaccini prosegue la preoccupazione generale per le riduzioni annunciate dallo Stato a causa di un calo di disponibilità da parte delle case produttrici. Ritardi che non fermeranno, stando quanto ha annunciato l'assessore alla Salute Stefania Segnana, la Provincia dall'effettuare il vaccino a tutti gli over80 all'inizio di febbraio. Attualmente le dosi somministrate in Trentino sono state 15.453. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: 3 decessi e ancora 41 persone in rianimazione

TrentoToday è in caricamento