menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bollettino coronavirus: 14 decessi e altre 143 persone positive

I dati ufficiali del report dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari riportati dalla Provincia e sul sito dal Ministero della Salute

Boom di decessi nel bollettino che comunica l'andamento del contagio da Covid-19 in Trentino, al 24 novembre 2020. Si registrano 14 persone decedute e +143 nuovi casi positivi. Il dato viene fornito quotidianamente dall'Apss (Azienda provinciale per i servizi sanitari) riportati dalla Provincia e sul sito dal Ministero della Salute. È quadro critico sotto il profilo dei decessi quello rappresentato dal nuovo bollettino, delle 14 le vittime da Covid-19, 9 sono decedute in ospedale, una nella struttura di Mezzolombardo e 4 in Rsa (Residenze sanitarie assistenziali).

Nel dettaglio: dei nuovi positivi, 80 sono stati identificati tramite tracciamento o screening; 24 (tra ospiti e operatori) provengono dall’ambito delle Rsa, ci sono poi 3 piccolissimi con meno di 2 anni, 1 con meno di 5 anni ma è sempre più alto il dato dei contagi fra gli over 70, che nel rapporto del 24 novembre risultano essere 66. Lento ma costante anche l’aumento dei ricoveri ospedalieri: ieri i nuovi ingressi sono stati 38, a fronte di 27 dimissioni; il totale dei ricoveri al momento è di 478 pazienti, di cui 42 in rianimazione. I nuovi casi riferiti agli studenti sono 9; le classi in quarantena di lunedì 23 novembre erano 106.

Screening e prevenzione

Prosegue la campagna di screening e prevenzione da parte di Apss (Azienda provinciale per i servizi sanitari), sia per contact tracing, sia per le persone che manifestano e dichiarano di avere dei sintomi riconducibili a quelli del Coronavirus. I dati verso fine novembre appaiono meno severi rispetto, ma non basta certo questo a far allentare la guardia alle autorità sanitarie che anche oggi rinnovano l’appello ai cittadini affinché mantengano la massima prudenza, indossando le mascherine e mantenendo una prudente distanza fra persone che non siano congiunti stretti.

Nuovo Dpcm e Natale

Il nuovo provvedimento, quello che dovrà uscire il 4 dicembre con le nuove direttive anti-contagio da Covid, dalla seconda metà del mese di novembre è già in fase di definizione. Diverse le indiscrezioni trapelate, chiaramente non ci sono certezze fino a quando il premier Giuseppe Conte non firmerà e non verrà pubblicato il documento in Gazzetta Ufficiale, ma tante decisioni sono praticamente già confermate. Salvo che negli ultimi giorni di novembre non avvenga un drastico calo dei contagi. 

Vaccino

In Trentino potrebbero arrivare tra le 17 e le 20mila dosi di vaccino anti-Covid. A comunicarlo è stato il dirigente del Dipartimento di Prevenzione, Antonio Ferro, durante la conferenza stampa di lunedì 23 novembre. La precedenza, per la vaccinazione, verrà data agli operatori sanitari e agli ospiti delle Rsa (Residenze sanitarie assistenziali), il piano per la conservazione delle dosi, sarebbe già pronto. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Restrizioni, quando ci si potrà spostare tra regioni

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Governo al lavoro per il pass: come averlo

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus del 18 aprile

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento