menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus: 16 morti in 24 ore

I dati elaborati nel report quotidiano di Apss e divulgati dalla Provincia autonoma di Trento e dal Ministero della Salute

Altre 16 vittime di coronavirus in Trentino. Questo, purtroppo, è quanto registra il bollettino coronavirus diffuso dalla Provincia nel pomeriggio di lunedì 7 dicembre. Si tratta del giorno più luttuoso della seconda ondata, un numero di decessi tale, in sole 24 ore, non si registrava da aprile. L'età media dei deceduti è di 84 anni. Il numero totale delle vittime sale a 771. I nuovi positivi registrati dai tamponi molecolari in Trentino sono 165 (su 765 tamponi effettuati) ai quali si aggiungono 33 casi da tampone rapido (305 i test antigenici effettuati). Il basso numero di tamponi risente della giornata domenicale. Aumenta, seppur di poco, il numero dei ricoveri: 8 in più nei reparti di Malattie Infettive e uno in più in ranimazione, per un totale di 471 persone ricoverate.

Il vaccino

L'attesa del vaccino sembra essere sempre più grande. Ormai, di tutte le proposte in arrivo dal mondo scientifico e della ricerca, pare che anche in Italia, all'inizio del 2021, inizierà la campagna vaccinale. A questa dovranno sottoporsi tutti, o almeno una grande fetta della popolazione, anche i guariti dovranno farlo, ma il commissario all'emergenza Domenico Arcuri ha fatto capire che la priorità sarà data a chi non ha mai incontrato l'infezione. Il piano per arrivare all'immunità di gregge entro settembre.

Dpcm e Natale

Non tutto è perduto, l'incubo del Natale in solitaria per gli anziani e gli amici non «autosufficienti» parrebbe svanito grazie all'arrivo di una circolare da Roma. Servirà l'autocertificazione (o il modulo autodichiarazione) ma sarà possibile raggiungere e assistere parenti o amici soli e non autosufficienti durante le feste natalizie. La circolare che lo permette è stata pubblicata dal ministero dell'Interno sulle misure del Dpcm 3 dicembre 2020 e sul decreto legge 2 dicembre n. 158 2 certifica quello che era stato anticipato già prima dei provvedimenti, ovvero che sarà possibile fare visita agli amici, ai nonni o agli anziani soli in qualsiasi momento (rispettando il coprifuoco) durante le feste di Natale 2020 e Capodanno 2021. Ma specifica che dovranno essere "non autosufficienti", in attesa delle Faq di Palazzo Chigi. E il coordinatore del Cts Agostino Miozzo chiede la denuncia penale contro chi aggira i divieti. 

Piano scuola

Esclusa la domenica, ma non il sabato e il prolungamento delle lezioni anche nel mese di luglio. Sarebbe questo, in poche parole, il nuovo piano sulla scuola pensato dal ministro alla Pubblica Istruzione Lucia Azzolina, per permettere agli studenti di recuperare le lezioni perse durante l'anno. A l'Aria di domenica su La7 Azzolina ha spiegato: «Il sabato in classe c'è già, soprattutto al Sud, per la domenica non penso sia da perseguire, anche le famiglie non lo vogliono».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Samantha Cristoforetti tornerà nello Spazio

  • Cronaca

    Tamponi: ecco dove farli e quanto costano

Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento