Cronaca

Bollettino coronavirus, altri 13 decessi, +176 positivi e 459 persone ricoverate

I dati del report quotidiano dell'Azienda provinciale per i servizi sanitari, divulgati dalla Provincia autonoma di Trento e dal Ministero della Salute

Torna a salire il numero degli «attualmente positivi» al coronavirus in Trentino. Salgono ancora i casi positivi, nel report dall'Apss (Azienda provinciale per i servizi sanitari), viene quotidianamente divulgato dalla Provincia e dal Ministero della Salute di lunedì 30 novembre ci sono altri 13 decessi, 176 nuovi casi positivi e 459 pazienti Covid negli ospedali. I tamponi analizzati da Apss nella giornata di domenica 29 novembre sono stati 740. 

Dalle Rsa (Residenze sanitarie assistenziali) provengono anche 27 fra i casi complessivi registrati lunedì 30 novembre. Altri dettagli: ci sono 79 soggetti asintomatici e 46 pauci sintomatici, tutti seguiti a domicilio; 7 bambini con meno di 5 anni (4 di questi hanno addirittura meno di 2 anni); 57 over settanta, ma anche 33 guariti. In area ‘scolastica’ si registrano invece 39 nuovi casi di ragazzi, mentre le classi in quarantena, domenica 29 novembre, risultavano essere 98.

dati covid tn 30_11-2

Trentino confermato in area gialla

Il Trentino ha confermato il suo essere in zona gialla: un risultato importante, ottenuto grazie alla collaborazione di tutti, «e reso possibile anche dalla nostra Autonomia speciale», ha sottolineato il presidente Maurizio Fugatti durante la conferenza stampa del pomeriggio di sabato 28 novembre, ricordando che presto usciranno dalla zona rossa i tre comuni di Baselga di Piné, Bedollo e Castello Tesino, che ha visitato nei giorni scorsi, in seguito al miglioramento dei loro parametri.

In attesa del nuovo Dpcm

Il presidente ha dichiarato di aver appreso la notizia dal Ministero della Salute. Intanto è in arrivo il nuovo Dpcm (Decreto del presidente del Consiglio dei ministri). Sarà, con grandi probabilità, molto più rigido di quanto era stato immaginato e, a tratti, svelato durante tutto il mese di novembre. Potremmo assistere a un vero colpo di scena. Dopo aver annunciato più volte che non il Natale non sarà in solitaria come la Pasqua, le ultime notizie trapelate parlerebbero di un lockdown totale di Natale con la conferma del coprifuoco e lo stop agli spostamenti anche tra regioni gialle. I ricongiungimenti familiari consentiti solo a chi ha la residenza in un'altra regione.

Stagione sciistica: la proposta delle regioni alpine

Le regioni alpine cercano di salvare la stagione 2020 e avanzano la loro proposta. Vacanze di Natale diverse, con la possibilità di sciare solo per chi pernotta almeno una notte nelle diverse destinazioni o per chi possiede o affitta una seconda casa nelle zone sciistiche: è la proposta degli assessori delle Regioni alpine per evitare gli assembramenti nelle località turistiche.

Economia: tra lotteria e cashback

Parte la lotteria degli scontrini, da martedì primo dicembre sul portale www.lotteriadegliscontrini.gov.it sarà possibile cominciare a registrarsi per partecipare al gioco ottenendo il codice lotteria da esibire agli esercenti per i pagamenti cashless. E intanto anche l'operazione Cashback è ai nastri di partenza, con una prima sperimentazione prevista in quest'ultimo scorcio di 2020, anche se la data ufficiale non è ancora stata fissata e dipende dalle convenzioni che il Mef deve ancora siglare con Consap e con PagoPa. L'avvio sarebbe stato fissato per gli acquisti a partire dall'8 dicembre, la festa dell'Immacolata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollettino coronavirus, altri 13 decessi, +176 positivi e 459 persone ricoverate

TrentoToday è in caricamento