Cronaca

Coronavirus: un'altra vittima e oltre 300 nuovi casi

I dati vengono elaborati quotidianamente dall'Azienda provinciale per i servizi sanitari e divulgati dalla Provincia autonoma di Trento e dal ministero della Salute

Un'altra vittima di coronavirus in Trentino registrata nel bollettino aggiornato a sabato 20 febbraio. I nuovi casi sono più di 300. Questi i numeri diffusi dalla Provincia autonoma di Trento, attualmente in zona arancione. Diminuiscono, di poco i ricoverati, anche se sul totale aumenta il numero di quelli in rianimazione.

I nuovi casi, scoperti nelle ultime 24 ore, sono per l'esattezza 312 di cui solo 69 scoperti con i tamponi molecolari e altri 243 positivi all'antigenico. Tra molecolari e antigenici sono quasi 3.700 i tamponi analizzati ieri: per la precisione 1.584 tamponi molecolari (1.117 all’Ospedale Santa Chiara e 467 alla Fem) e 2.093 test rapidi notificati all’Azienda sanitaria.

Sul totale dei nuovi casi 16 sono asintomatici e 188 pauci sintomatici, tutti seguiti a domicilio. Si registrano 40 nuovi casi fra ultra settantenni e ben 53 fra bambini e ragazzi in età scolare, tra i quali 13 con meno di 5 anni (3 dei quali di nemmeno 2 anni). Ieri le classi in quarantena erano 44. Negli ospedali al momento si trovano ricoverati 189 pazienti covid (8 in meno rispetto a ieri), 27 dei quali si trovano in rianimazione. 

Coronavirus, focolaio in Val di Fiemme: variante inglese?

Nuovo focolaio di coronavirus, si pensa sia una variante. Sarebbero 16 i dipendenti degli istituti di credito della Val di Fiemme che si sono contagiati in pochissimi giorni. Non è ancora noto se si tratti della variante inglese o meno. «Dobbiamo segnalare una situazione che si è venuta a verificare di contagio improvviso» ha affermato il presidente della Provincia Maurizio Fugatti, durante la conferenza stampa di venerdì 19 febbraio. «Non sappiamo se si tratti di contagio inglese o meno, perché non abbiamo ancora una valutazione epidemiologica completa, però si è verificata in questi ultimi giorni una situazione di contagio importante in Valle di Fiemme in alcune filiale di un istituto di credito, dove 16 dipendenti di diversi filiali sono stati contagiati. La virulenza, la velocità di contagio sta facendo preoccupare».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: un'altra vittima e oltre 300 nuovi casi

TrentoToday è in caricamento