La vittima

La tragedia di Bocar Diallo, dall'esplosione alla morte in ospedale

Un peggioramento del quadro clinico dopo l'operazione al Centro grandi ustionati dell'ospedale Borgo Trento gli è costato la vita. L'uomo, 31 anni e originario del Senegal, era tra gli operai coinvolti nell'esplosione alla Aluminium di Bolzano

La tragica morte di Bocar Diallo, l’operaio 31enne originario del Senegal che si è arreso nell’ospedale Borgo Trento di Verona dopo l’esplosione nella fabbrica Aluminium Bozen, è avvenuta nel tardo pomeriggio di sabato 22 giugno.

In base a quanto riferito dall’Azienda ospedaliera universitaria integrata di Verona, Diallo è morto “per le pesanti conseguenze che il politrauma da ustione sul 57% del corpo aveva prodotto negli organi interni. Il quadro clinico generale era apparso da subito molto critico, tanto che dal pronto soccorso di Bolzano è stato trasportato al Centro grandi ustionati dell’ospedale di Borgo Trento”.

Dopo l’operazione, Bocar è stato portato in terapia intensiva, salvo poi un peggioramento e il successivo decesso. Ora la salma è a disposizione dell’Autorità giudiziaria per le indagini in corso. Restano invece stazionarie le condizioni dell’altro paziente, un 33enne, ricoverato a Verona assieme a Diallo. “La prognosi resta riservata perché la situazione permane molto critica e non si è ancora conclusa la fase acuta” fa sapere l’azienda ospedaliera.

La reazione dell’Aluminium

“Aluminium Bozen, anche a nome di tutti i dipendenti, ha appreso con grande dolore la terribile notizia della scomparsa del signor Bocar Diallo, uno dei lavoratori coinvolti nell'infortunio avvenuto venerdì notte presso lo stabilimento di Bolzano. In questo momento di profonda tristezza, l'azienda e la proprietà esprimono il proprio cordoglio e la propria partecipazione alle grandissime sofferenze della famiglia e dei colleghi cui rivolgono le proprie sentite condoglianze. Un pensiero viene anche rivolto anche a tutti gli altri lavoratori che sono rimasti feriti nell’incidente, augurandoci che le loro condizioni migliorino e che possano riprendersi e superare questo difficile momento. L'azienda è e sarà al loro fianco così come alle rispettive famiglie. Aluminium Bozen sta cooperando con tutte le autorità competenti per pervenire al più presto all’accertamento delle cause di un incidente le cui tragiche conseguenze hanno sconvolto l’azienda e tutti i suoi collaboratori e dipendenti”.

Lo riferisce l’azienda in una nota.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tragedia di Bocar Diallo, dall'esplosione alla morte in ospedale
TrentoToday è in caricamento