menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rissa davanti al Liceo Prati: condannati due militanti di estrema destra

Dopo la contestazione al volantinaggio di Blocco Studentesco si scagliarono contro alcuni studenti. Ora dovranno risarcire le vittime

L'aggressione agli sstudenti del liceo Prati fu di  matrice politica, così il Giudice del Tribunale Civile  di Trento ha accolto la tesi della  difesa condanando due giovani  militanti del Blocco Studentesco, organizzazione che fa capo a Casa Pound, per i fatti del novembre 2016. Lesioni aggravate dai futili motivi, "futili" come l'appartenenza ad un "blocco" politico non nuovo ad episodi di questo tipo. 

Come raccontammo a suo tempo la rissa scoppiò in seguito al volantinaggio di Blocco Sudentesco all'ingresso della scuola. La presenza dei militanti di estrema destra provocò la reazione da parte di altri giovani, studenti del Prati e non. Da qui la strategia della difesa di indicare  come vittime i due militanti.

In realtà, come stabilito nella sentenza, furono loro ad aggredire i contestatori. ora dovranno risarcire le vittime con 1500 euro ciascuna più le spese legali. La  condanna è invece di sei mesi, con pena sospesa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento