rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
Forze dell'ordine

Strade di montagna: grande lavoro per i carabinieri

Centinaia di controlli durante i mesi estivi. Tra le violazioni, spicca l’invasione della corsia opposta

I passi di Gardena, Campolongo, Pennes, Palade, Mendola, Furcia, Monte Croce, Stalle, Cime Bianche, Sella, Erbe, Costalunga, Nigra, San Lugano, Stelvio, Tubre e Resia sono stati al centro dei controlli delle strade di montagna svolti dai carabinieri della provincia di Bolzano nel corso degli scorsi mesi.

92 servizi mirati, 684 i motoveicoli controllati, 142 le violazioni contestate per un totale di 221 punti decurtati e 3 patenti ritirate: sono questi i numeri dei controlli fatti dai militari altoatesini.

La violazione riscontrata più volte nel corso dei controlli è stata il superamento della linea longitudinale continua, ossia l’invasione della corsia opposta, seguita dalla mancata revisione del mezzo.

Tra luglio e agosto, i carabinieri hanno partecipato anche a quattro giornate di servizi coordinati con Polizia di Stato, Guardia di Finanza e Polizie locali, che hanno portato al controllo di 207 motocicli, con 50 violazioni contestate e 22 punti decurtati dalle patenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade di montagna: grande lavoro per i carabinieri

TrentoToday è in caricamento