Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Centro storico

La biblioteca vivente a Trento: detenuti ed ex detenuti si raccontano

Alcune persone, detenuti o ex detenuti, mettono a disposizione dei lettori un pezzo della propria autobiografia. Ogni lettore ha a disposizione mezz'ora per consultare il "libro" individuato, probabilmente una persona che non avrebbe avuto occasione di incontrare

Un'immagine della biblioteca vivente organizzata a Riva il 16 giugno scorso

Nell'ambito delle Feste vigiliane di Trento, si terrà il secondo dei tre eventi trentini di 'Biblioteca vivente', un presidio culturale riconosciuto dal Consiglio d'Europa come metodo innovativo di dialogo e strumento di promozione di coesione sociale. Alcune persone, detenuti o ex detenuti, mettono a disposizione dei lettori un pezzo della propria autobiografia. Ogni lettore ha a disposizione mezz'ora per consultare il "libro" individuato, probabilmente una persona che non avrebbe avuto occasione di incontrare altrimenti. Da parte dei lettori, c'è inoltre la possibilità di condividere una recensione sulla rivista online Under Trenta, partner del progetto.

La 'Biblioteca vivente' si terrà lunedì 25 giugno, dalle ore 18 alle ore 21, in piazza Duomo e presso il Museo diocesano tridentino, che assieme agli altri partner del progetto ha avuto un ruolo attivo nella progettazione e organizzazione. L'appuntamento di Trento precede quello in programma a Lavis il 7 luglio e segue quello organizzato sabato 16 giugno a Riva del Garda. L'edizione trentina del progetto, segue le esperienze che l'associazione 'ABCittà' ha sviluppato con la collaborazione dei carceri di Milano, Roma, Lecce e Cagliari. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La biblioteca vivente a Trento: detenuti ed ex detenuti si raccontano

TrentoToday è in caricamento