menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Batteri "trentini" salvano i monumenti dall'inquinamento

Ad Amsterdam, nel campionato regionale che coinvolgeva Europa e Africa, la squadra trentina si è qualificata al nono posto su 50 squadre partecipanti ed è così stata ammessa alla finale mondiale iGEM

Resta in gara la squadra dell'Università di Trento impegnata nella competizione internazionale di biologia sintetica iGEM (International Genetically Engineered Machines competition). Ad Amsterdam, nel campionato regionale che coinvolgeva Europa e Africa, si è infatti qualificata nona su 50 squadre partecipanti ed è così stata ammessa alla finale mondiale iGEM, che si terrà al MIT - Massachusetts Institute of Technology di Boston ai primi di novembre.

Protagonisti sono le studentesse Andrea e Anna e i loro colleghi Jason, Francesco, Daniele e Giacomo (tutti del corso di laurea in Scienze e Tecnologie biomolecolari). Il progetto dei sei studenti dell'Università di Trento mira all'impiego di batteri "ingegnerizzati" nella ripulitura di statue e monumenti antichi ricoperti dalla cosiddetta "black crust", uno spesso strato nero, minerale e organico, che si forma a causa dell'inquinamento atmosferico.
 
Dopo aver definito l'idea, i giovani in laboratorio hanno assemblato parti biologiche standard (i BioBricks) usando tecniche di ingegneria genetica e poi hanno verificato la loro funzionalità. Studi applicativi preliminari hanno mostrato che il sistema è in grado di distruggere selettivamente lo sporco senza danneggiare il marmo sottostante. In questo senso il sistema propone un notevole vantaggio rispetto alle metodi chimici o meccanici attualmente usati, che tendono a deteriorare il marmo.
 
I progetti iGEM non sono soltanto attività di ricerca in laboratorio: gli studenti devono anche curare aspetti legati ad esempio alla sicurezza in laboratorio, agli aspetti etici della biologia sintetica, alla costruzione di un sito internet e alla divulgazione delle loro attività. 
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rischia la zona rossa? 

Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento