rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Dro

Apre la vela e sbatte contro la parete: base jumper elitrasportato in ospedale

La chiamata al Nue 112 è arrivata poco prima delle 9.30

Dopo aver recuperato gli scalatori in Presanella, domenica 27 giugno prosegue con la corsa dei soccorritori in varie zone del Trentino. Poco prima delle 9.30 è arrivata una telefonata al Nue (Numero Unico per le Emergenze) 112 per la richiesta di intervento nella Valle del Sarca, per un base jumper della provincia di Lecce del 1983 che ha fatto un incidente dopo essersi lanciato dal Becco dell'Aquila.

Da una prima ricostruzione sembra che, dopo aver aperto la vela, il base jumper abbia sbattuto contro la parete sulla verticale del Becco dell'Aquila, a circa metà, ma che sia riuscito ad arrestare la caduta su una cengia e a raccogliere la vela per consentire l'intervento dell'elicottero. La chiamata al Numero Unico per le Emergenze 112 è arrivata poco prima delle 9.30. 

Il Tecnico di Centrale Operativa del Soccorso Alpino e Speleologico, con il Coordinatore dell'Area operativa Trentino meridionale, ha chiesto l'intervento dell'elicottero che ha verricellato in parete il Tecnico di Elisoccorso. Il base jumper è stato recuperato a bordo dell'elicottero e trasferito all'ospedale Santa Chiara di Trento per accertamenti. Non è stato necessario l'intervento degli operatori della Stazione di Riva del Garda, pronti a dare supporto alla base della parete.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Apre la vela e sbatte contro la parete: base jumper elitrasportato in ospedale

TrentoToday è in caricamento