rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Argentario / località Cognola

Baratter, volontariato forzato a Casa Serena

Cominciato il periodo di "Messa alla prova" chiesto dai legali del consigliere provinciale quale alternativa al processo per corruzione elettorale nell'ambito dell'accordo siglato con gli Schützen

Cento ore di volontariato a Nuova Casa Serena a Cognola. È cominciato il periodo di "Messa alla prova" per il consigliere provinciale Lorenzo Baratter, coinvolto nel processo per frode elettorale costato la condanna a cinque mesi e dieci giorni ai cappelli piumati Giuseppe Corona e Mauro Dalprá. AGGIORNAMENTO: Baratter prosciolto, Corona e Dalprà assolti. La Corte d'Appello: "Non ci fu corruzione elettorale"

Baratter, nella prima udienza aveva chiesto la messa alla prova, ottenendo di poter svolgere un periodo di volontariato in una struttura dell'Anfass. Il consigliere alla fine di febbraio si è auto sospeso dal gruppo consiliare del Patt.

Dopo un lungo periodo di latitanza dalla scena pubblica (Lorenzo Baratter non si è fattto vedere in consiglio provinciale e regionale per una ventina di giorni presentando certificati di malattia) il consigliere ieri ha iniziato il percorso all'interno della struttura di Cognola, che ospita una sessantina di ragazzi con handicap psicofisici gravi.

Il periodo di volontariato di Baratter, che da settimane è seguito costantemente da una troupe de "Le Iene", dovrebbe concludersi entro la fine di maggio. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baratter, volontariato forzato a Casa Serena

TrentoToday è in caricamento