Cronaca Centro storico / Via Ezio Maccani

Baraccopoli a Trento, una triste realtà

Una realtà nascosta nella boscaglia del terreno ex-Sloi, una vera e propria baraccopoli: una nostra lettrice ha voluto andare a vedere di persona le condizioni in cui vivono decine di persone, ed ha scattato delle foto. Se l'opinione pubblica fatica a vedere chi è chiamato ad occuparsene non può voltarsi dall'altra parte

La presenza di vere e proprie baraccopoli a Trento è purtroppo da anni una triste realtà, una realtà per sua natura nascosta, che sfugge alla vista dell'opinione pubblica mentre chi dovrebbe occuparsene e non può non vedere spesso volge lo sguardo dall'altra parte. Una nostra lettrice, Patrizia Amato, ha voluto andare a conoscere in prima persona questa realtà: è entrata nel villaggio di baracche costruite nella boscaglia dell'area ex-Sloi a Trento nord.

Ha anche scattato delle fotografie che potete vedere nella gallery in fondo all'articolo: case costruite con materiali di fortuna, legno, lamiere, il pavimento fatto di terra. Le condizioni igienico-sanitarie sono estreme: sporcizia e immondizie si vedono un po' ovunque. Difficile quantificare il numero delle persone che vivono nell'insediamento, forse qualche decina. Quando Patrizia si è recata sul posto non ha trovato nessuno, solamente molti cani, lasciati a far da guardia alle baracche.

?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baraccopoli a Trento, una triste realtà

TrentoToday è in caricamento