rotate-mobile
Cronaca Riva del Garda

La banda di ladri guidava sulle strade forestali di notte, scoperti grazie alla telecamera "termica"

Nel corso delle operazioni dei Carabinieri di Riva del Garda per sgominare una banda di ladri è stata usata per la prima volta una speciale videocamera notturna: i malviventi, che, essendo trentini, conoscevano perfettamente i luoghi erano soliti fuggire attraverso ciclabili e strade forestali

L'indagine dei carabinieri di Riva del Garda iniziata nel settembre 2015 ed il cui esito (cinque arresti) è stato presentati ieri alla stampa locale (clicca qui) ha visto l'imiego di un nuovo strumento a disposizione degli investigatori, che in questo frangente ha permesso di raccogliere informazioni utili aggirando un vecchio trucco messo in atto dai malfattori i quali, grazie ad una perfetta conoscenza del territorio, erano soliti percorrere streade forestali e piste ciclabili a fari spenti.

Si tratta di una telecamera Mobotix in grado di rilevare fonti di calore, e di restituire immagini cosiddette "termiche" (vedi foto qui sopra). Non pochi dei numerosi furti messi a segno dalla banda si erano conclusi con un nulla di fatto per le forze dell'ordine che, arrivate sul posto, disponevano il pattugliamento delle strade limitrofe senza trovare traccia delle auto dei malfattori che usavano la viabilità sulòla quale normalmente l'accesso alle auto è vietato. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La banda di ladri guidava sulle strade forestali di notte, scoperti grazie alla telecamera "termica"

TrentoToday è in caricamento