Si fingono turisti e rubano bici di lusso: due arrestati, un altro è ricercato

Sgominata una banda specializzata in bici di alto valore, a danno di turisti stranieri a Riva del Garda

I carabinieri di Riva con le bici ritrovate e restituite

Due persone arrestate, ed una terza ricercata, a Riva del Garda dove i Carabinieri hanno sgominato una vera e propria banda dedita al furto di bici di lusso. I tre soggetti, una rumena e due moldavi, nell’aprile scorso avevano rubato due biciclette elettriche a Riva del Garda del valore complessivo di 8.000 Euro, tagliando il lucchetto a cui erano assicurate le biciclette, per poi salirvi e pedalando, come normali turisti, sino a raggiungere il complice che li aspettava a bordo della vettura ove sono state caricate e trasportate fuori regione.

L'operazione si è svolta con la collaborazione della Polizia Locale, che ha permesso di rilevare il numero di targa, nonché di verificare con assoluta certezza che la macchina fosse proprio quella. Dalla visione delle immagini infatti si vedeva come, al momento di caricare le bici in macchina, gli stessi avessero gettato un catenaccio in un tombino. Il controllo, effettuato con le chiavi in possesso ai proprietari, una coppia di turistiolandesi, ha potuto dare la certezza che quello era proprio il lucchetto delle bici rubate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Accoltellato alla gola dal fratello per strada a Borgo Valsugana: trasportato in ospedale

  • Lingotti d'oro, sala cinema in casa e poster de 'Il padrino': arrestato 'Pablo Escobar trentino'

  • Spormaggiore, 31enne colpito alla testa da un tombino al passaggio di un'auto: grave

  • Camionista trovato senza vita nella sua cabina: era morto da tre giorni

  • Previsioni del tempo, neve in arrivo anche a bassa quota

  • Il 'gambero killer' americano trovato in Trentino

Torna su
TrentoToday è in caricamento