Martedì, 16 Luglio 2024
Cronaca

Internet veloce Trentino: banda da 100 mega entro il 2020

Entro il 2018 il totale dei collegamenti saranno sopra i 30 mega. Per i 100 Mega, ovvero la banda ultra larga, si andrà in progressione costante da quest'anno fino al 2020

Entro il 2018 il totale dei collegamenti internet della provincia di Trento saranno sopra i 30 mega. Per i 100 Mega, ovvero la banda ultra larga, si andrà in progressione costante da quest'anno fino al 2020, con priorità temporale per le aree artigianali e turistiche: l'obiettivo è di collegarle tutte e di raggiungere anche il 55% delle utenze residenziali. La Provincia autonoma di Trento ha raggiunto l'accordo con il Governo per la diffusione sul territorio della banda ultra larga internet. Grazie alla convenzione con il Mise, che garantisce al Trentino ulteriori 47,7 milioni di euro in finanziamenti statali, è possibile accelerare la diffusione della banda ultra larga in Trentino. 

L'infrastruttura resterà di proprietà della Provincia, dei Comuni e dello Stato. Il bando è a concessione ventennale: l'operatore privato che lo vince realizzerà l'opera, la struttura rimane comunque pubblica, ma la gestirà un concessionario che poi venderà a prezzi all'ingrosso la banda agli altri operatori privati sul mercato. "Sono molto soddisfatto del lavoro fatto - commenta l'assessore provinciale alle infrastrutture, Mauro Gilmozzi - che ci permette di dare avvio, grazie ai nuovi finanziamenti ed agli investimenti già fatti, ad un ulteriore quanto cruciale fase del  programma di modernizzazione del Trentino, non solo nelle città, ma anche nelle aree più decentrate a rischio di mercato". 
 

Il Trentino è stato diviso in aree. Quelle nere, già avviate e un con mercato attivo, dove lo Stato ha previsto operatori privati, sono i centri urbani di Trento, Rovereto, Riva, Arco e Pergine, zone dove il 33% di clienti ha già la banda a 30 mega. Le restanti aree sono invece bianche, sono le aree periferiche dove gli operatori non investono perché a fallimento di mercato e dove internet ultra veloce arriverà solo grazie ai finanziamenti pubblici. Complessamente per queste aree si prevede ora un unico intervento che somma: 47 milioni di euro del Mise, 12,5 milioni di finanziamento diretto da parte della Provincia e 12,5 di fondi Feasr. Ai 12,5 milioni della Provincia vanno aggiunti i 10 milioni spesi per le scuole (progetto in corso) e i contributi destinati al credito d'imposta a favore, sostanzialmente, di imprese e operatori turistici. (ANSA)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Internet veloce Trentino: banda da 100 mega entro il 2020
TrentoToday è in caricamento