Carano, arrestato il badante infedele: spariti 3.900 euro dal conto dell'anziano disabile

Concluse le indagini sull'operatore socio sanitario: la denuncia partita dalla vittima, un "buco" di quasi 4000 euro sul conto

Concluse le indagini sul badante di Carano accusato di aver sottratto 3.900 euro dal conto dell'anziano  che accudiva. L'uomo, 47enne di origini laziali e da anni residente in Val di Fiemme, era già stato denunciato lo scorso 23 luglio dopo la segnalazione da parte della vittima.

I carabinieri della Compagnia di cavalese hanno potuto accertare, al termine di minuziose indagini, come il sospettato, ottenuta la fiducia del suo assistito, si sia impadronito della carta bancomat con il pretesto di utilizzarla per pagare  piccole spese domestiche. In realtà attraverso continui prelievi avrebbe sottratto dal conto dell'anziano la bella somma di quasi 4000 euro. E'  stato quindi arrestato, in attesa di giudizio. 

Potrebbe interessarti

  • Trento, il cielo coperto di nuvole a bolle: ecco perché è successo

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

  • Falena gigante sul balcone di casa: ecco la foto di una nostra lettrice

I più letti della settimana

  • Incidente mortale con la moto a Dimaro

  • Aereo perde contatto radio: inseguito da un caccia nei cieli del Garda

  • Suv va a fuoco in Autogrill, i proprietari: "Dentro avevamo valigetta con 9mila euro ed è sparita"

  • Troppi incidenti in moto: in arrivo i 60 km/h sui passi dolomitici

  • Strani rumori in giardino: esce a controllare e si ritrova davanti l'orso

  • Passo Gavia aperto: tra muri di neve e la strada che sembra un fiume

Torna su
TrentoToday è in caricamento