Un bambino contagiato all'asilo di Pergine: i compagni in quarantena

All'asilo "Il Bucaneve" una classe in quarantena dopo i primi quattro giorni di scuola.

Dopo soli quattro giorni dal ritorno a scuola, all'asilo nido «Il Bucaneve» di Pergine, un bambino di due anni è risultato positivo al Coronavirus a seguito di un controllo in ospedale. Il nuovo contagio è stato comunicato ufficialmente sulla pagina del Comune dal sindaco Roberto Oss Emer.

L'asilo è gestito dalla cooperativa Città Futura e, come informa lo stesso sindaco, sarà necessario porre in quarantena e sottoporre a tampone altri 5 bambini che frequentano la stessa sezione dell’asilo nido del piccolo, risultato positivo ai test ma che non avrebbe lamentato alcun sintomo fino a venerdì. «Le altre sezioni, considerati i protocolli attuati fin dal primo giorno di apertura, non hanno avuto contatti e non sono evidenziati problemi sanitari» afferma Oss Emer.  

Nello stesso comune i dati comunicati al 7 settembre 2020 che riguardano i contagi da coronavirus e le misure preventive vedono 9 persone di 4 nuclei familiari in isolamento fiduciario non positivi al coronavirus, 15 persone di 6 nuclei familiari in quarantena domiciliare senza alcun sintomo. Invece la struttura di San Cristoforo gestita dalla Protezione civile ospita 25 persone provenienti da fuori comune di cui 10 positive al coronavirus e 15 in quarantena. La Rsa locale rimane covid free. «Ribadisco la necessità di rispettare ordinanze e protocolli sanitari e di non abbassare assolutamente la guardia - conclude Oss Emer -. Si raccomanda la massima prudenza e soprattutto alle famiglie di evitare di portare i bambini al nido o alla scuola materna nel caso di sintomi influenzali ed osservare le procedure sanitarie per evitare il propagarsi del virus».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Tragedia a Preore, auto esce di strada: è deceduta una persona

Torna su
TrentoToday è in caricamento