Una bambina con due mamme: prima regolarizzazione al Comune di Rovereto

Primo riconoscimento di minore con due genitori dello stesso sesso in Trentino

Una bambina con due mamme: si tratta del primo riconoscimento di un minore con due genitori dello stesso sesso in Trentino. E' avvenuto a Rovereto, a darne notizia l'avvocato trentino Alexander Schhuster che ha assistito la madre italiana, originaria di Rovereto ed ora residente in Belgio dove è regolarmente coniugata con un'altra donna, non italiana. Precedentemente il 

"Dopo gli approfondimenti inevitabili per questo primissimo caso, i funzionari del Comune hanno raccolto pareri a favore della trascrizione, che si è perfezionata nei giorni scorsi - spiega Schuster - Dopo la trascrizione dell’atto di matrimonio resa possibile dalla legge sulle unioni civili nel 2016, ora la bella notizia che la famiglia è riconosciuta nella sua interezza nei registri dello stato civile della Repubblica italiana".

La notizia giunge in un momento in cui temi come questo sono particolarmente dibattuti in Trentino, dove sabato si svolgerà  il primo Dolomiti Pride e dove, in un convegno che vedrà tra gli altri il Presidente della Corte di Cassazione Salvatore di Palma, si parlerà proprio di fecondazione assistita all'interno del festival dei Diritti, organizzato dall'Università di Trento. 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paura per un grave incidente a Mattarello: pedone travolto mentre attraversa sulle strisce

  • Incidenti, si schianta con l'auto contro un muretto: morta mamma di quattro figli

  • Tragico incidente a Pampeago: si schianta fuori pista e muore

  • Incidente al Bus de Vela, traffico bloccato ed ambulanze sul posto

  • San Giovanni di Fassa, guida ubriaco l'auto di un altro: patente sospesa per due anni

  • Sono in auto, due malviventi sfodano il vetro e puntano pistola e coltello: "Dateci i soldi"

Torna su
TrentoToday è in caricamento