Megalizzi, la Procura di Roma chiede una nuova autopsia

La salma del reporter trentino arriverà a Roma nel pomeriggio di martedì 18 dicembre, la Procura ha disposto nuovi esami nell'indagine per strage

Un nuovo esaqme sulla salma di Antonio Megalizzi, il giovane giornalista ucciso nell'attentato di Strasburgo. E' quanto ha disposto la Procura di Roma che indaga sulla vicenda: il corpo delreporter trentino, colpito alla nuca e deceduto dopo tre giorni di coma, è già stato esaminato dalle autorità francesi prima del rimpatrio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La salma è attesa nel pomeriggio di martedì 18 dicembre nella capitale. Il pm Tiziana Cugini ja dispoosto un ulteriore autopsia che sarà svolta al Policlinico Gemelli. La Procura di Roma è coompetente per l'indagine del cittadino italiano ucciso all'estero, ed ipotizza i reati di strage ed attentato con finalità di terrorismo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lavoratori dalla Romania, la Giunta scrive a Roma: ipotesi "quarantena attiva"

  • Cristiana Capotondi a Trento: sarà Chiara Lubich

  • Crisi braccianti: nuova chiamata per i residenti in Trentino

  • Pasubio, 45 pecore morte in un dirupo. La Provincia conferma: "Stavano scappando dai lupi"

  • Lascia le sue cose al rifugio e scompare, lo cercano tutta la notte: era al bivacco

  • Coronavirus, indice Rt: Trentino al terzo posto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento