Autobus: si torna a pagare ma niente biglietto a bordo, in corriera a 2 euro

Niente più biglietto a bordo, anche sulle corriere, per evitare i contatti tra autista e passeggeri

Un altro piccolo ritorno alla normalità: da lunedì 11 maggio si torna a pagare sui mezzi pubblici in Trentino. Per tutta la durata dell'emergenza si è potuto accedere gratuitamente ad autobus, corriere e treni locali: una misura presa per limitare i contatti tra autisti (che rilasciano il biglietto) e passeggeri.

Ora la gratuità viene meno: si torna a pagare ma si potrà accedere solamente muniti di biglietto, abbonamento o carta a scalare. Per il servizio extraurbano è stata decisa una tariffa di 2 euro indipendentemente dai chilometri percorsi. La carta a scalare, del valore di 10 euro e ricarcabile, può essere richiesta presso le biglietterie di Trentino Trasporti. Rimane attivo anche il servizio di pagamento con l'app. Per gli abbonati, invece, non cambia sostanzialmente nulla.

Il trasporto pubblico in Trentino viaggia ancora ad orario ridotto: in pratica si applica ai giorni feriali il normale orario festivo, mentre alla domenica tutte le corse sono ferme. All'interno dei mezzi i posti sono ridotti di un terzo per rispettare le distanze imposte dall'emergenza, si sale solamente dalla porta centrale ed è obbligatorio indossare la mascherina. Per continuare a rispettare queste regole qualora il servizio dovesse ritornare a viaggiare con orari normali serviranno inevitabilmente più autobus, e più personale. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Proverbi trentini di gennaio: tra viole, lucertole, neve e santi

  • Coniugi bolzanini scomparsi: trovati degli indumenti nell'Adige a sud di Trento

  • L'ex rettore Bassi: "Ecco come ha fatto il Trentino a rimanere zona gialla"

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

Torna su
TrentoToday è in caricamento